Festa Danzante

{{{datetime|date:'D'}}} {{{datetime|date:'j F'}}}
Il mio programma ({{favs.length}})Scarica il programma
sabato, dalle 14:00 alle 14:30

Danza in Piazza

details

Mari, monti… e savana! – con la partecipazione delle allieve della Scuola musicale poschiavina (direzione Federica Esposito), formazione ad hoc e utenti de L’Incontro (direzione Paola Gianoli), Siskofly (danza africana)

  • Adatto a famiglie

Luoghi

Piazza Comunale, Poschiavo, Svizzera

In caso di pioggia

Casa Torre, Piazza comunale

sabato, dalle 14:30 alle 18:30

Proiezione del film "Dancing with Maria"

details

Web
https://www.mymovies.it/film/2014/dancingwithmaria/

Film di Ivan Gergolet sulla danzatrice argentina Maria Fux, Italia, Argentina, Slovenia 2014

María Fux, forse la massima figura della danza contemporanea argentina, conosciuta nel suo paese e all’estero, ha dedicato la sua vita alla danza, non solamente come coreografa e ballerina, ma anche come educatrice che anela trasmettere il suo linguaggio artistico. La sua esperienza di più di 30 anni nella ricerca delle possibilità espressive del corpo come mezzo di comunicazione l’ha posta al servizio dell’educazione e della terapia di persone di tutte le età, a partire dai 3 anni. Partendo dalla propria esperienza artistica e dalla consapevolezza dell’enorme potere espressivo e comunicativo della danza Maria Fux ha elaborato una metodologia profonda ma semplice e alla portata di tutti, che, attraverso la forma artistica della danza, consente di incontrare e fare incontrare persone di qualunque età e in qualunque condizione psicofisica.
Ogni incontro di Danza Metodo Fux si articola attraverso un particolare uso della musica, l’utilizzo di oggetti ed una precisa attenzione e valorizzazione dello spazio e dell’Altro, in un percorso simbolico ed immaginativo che guida le persone ad esprimere, tramite la danza, i propri stati d’animo e le proprie immagini interiori, arricchendosi dell’esperienza altrui tramite la relazione nella danza e nell’osservazione. Ogni incontro ha una tematica che si sviluppa dall’inizio alla fine rendendola un’esperienza a se stante, unica e completa, ed allo stesso tempo fa parte di un percorso più ampio che si sviluppa in modo progressivo, incontro dopo incontro.
La dimensione del film è pacata, intima: il regista non sgomita in casa d'altri, ma assorbe con discrezione le abitudini della padrona di casa, rispettandone la volontà di entrare e uscire di scena in maniera teatrale, per conservare quell'aura di mistero che l'ha resa una sorta di guida per tante donne, una guru in senso buono. E a colpire, del film, è proprio il rapporto tra la classe e la maestra, il clima di rispetto e il lavoro di integrazione che la Fux sa instaurare.

  • Adatto a famiglie

Luoghi

Piazza Comunale, Poschiavo, Svizzera

sabato, dalle 14:45 alle 15:45

Danza africana

details

La danza africana parte da una pulsazione ritmica, come quella del cuore che batte. Ognuno di noi sa battere le mani, battere a ritmo un piede a terra. Quando lo facciamo insieme siamo un gruppo che danza. I movimenti di base della danza africana sono talmente naturali che ognuno può diventare un ballerino nello spazio di un’ora, sentendosi parte del gruppo e unito al ritmo dei tamburi che ci accompagnano e ci guidano nella danza. Riscopriamo un modo di collegarci al corpo e alla gioia del movimento profondamente innato.

Musica live con Karamoko "Baba" Diarra e Aguibou Diabate

Professori: Cristiana Zenari

Nata in Svizzera, si diploma in teatro-danza e danza contemporanea.
Incantata dalla musica e tradizione africana, inizia una formazione in Francia con l’etno-musicologa Claude Ducaillot per poi diplomarsi alla Afro Dance School di Pierre Mathas e Prosper N’Kouri. Approfondisce vari stili di danza africana in soggiorni al Ballet Bougarabou del Senegal e frequentando numerosi stages con il gruppo Farafina, Irène Tassembedo, Nomsa Manaka, Saf-Sap e vari altri artisti dalla Guinea, Burkina Faso, Benin, Congo, Costa d’Avorio, Senegal, Sudafrica.
Ha preso parte a spettacoli del gruppo di Pierre Mathas e Prosper Nkouri e dei Saf-Sap, oltre che a mettere in scena i propri.
Appassionata insegnante dalla trentennale esperienza, tiene i suoi corsi principalmente in Svizzera.
Oltre ad occuparsi di danza africana è co-fondatrice della compagnia Teatro Danzabile e collabora al Festival Orme.

  • This event is suitable for A patire da 14

  • Adatto a famiglie

Scarpe: Calze / a piedi nudi

Età: 8-14, A patire da 14

Luoghi

Piazza Comunale, Poschiavo, Svizzera

Share

sabato, dalle 14:45 alle 15:45

Corso per bimbi e chi li accompagna

details

Il tempo della primavera
La Danzacreativa – Danzaterapia Fux ha lo scopo di portare gradatamente le persone del gruppo ad una presa di contatto con il proprio corpo e con lo spazio, alla scoperta e valorizzazione delle proprie innumerevoli possibilità di movimento, al graduale incontro con gli altri attraverso il movimento e alla progressiva trasformazione del movimento in danza.
Pietro Farneti proporrà un percorso di danza creativa per bimbi e genitori dal titolo “Il tempo della primavera “ esplorando alcuni stimoli coreografici di Maria Fux.

Professori: Pietro Farneti

Pietro Farneti, diplomato alla Scuola del Piccolo Teatro di Milano nel corso attori, incontra Maria Fux nel 1991. Nel 1993 si diploma in Danzaterapia metodo Fux alla Civica Scuola d'Animazione Pedagogica del Comune di Milano. Da allora conduce gruppi integrati di danza terapia - danza creativa settimanali in istituzioni e centri privati: da sempre a fianco di Maria Fux in formazione permanente dal 1991 in Italia e a Buenos Aires.
Nel 1995 fonda la scuola di Formazione Triennale in Danzaterapia Risvegli Maria Fux, diventandone direttore didattico nel 2000 e da allora è docente nelle materie di danza metodo Fux e danza creativa. Nel 2009 fonda la Risvegli Dance Company, della quale è direttore artistico e coreografo negli spettacoli “Viva l'Amore” e “Infinito”, e coreografo dei saggi della scuola dal 2007 al 2017. Nel 2019 è in scena a Milano con lo spettacolo di Danza creativa "Senza Confini", che ha debuttato all'Hangartfest di Pesaro 2018.

  • Adatto a famiglie

Scarpe: Calze / a piedi nudi

Abbigliamento: portare vestiti comodi

Età: A patire da 3, Per tutti

Luoghi

Via da Mez, Poschiavo, Svizzera

Share

sabato, dalle 16:00 alle 17:00

Flamenco

details

L'arte flamenco è un'espressione delle emozioni e dei sentimenti del popolo. I mori, che originariamente erano nomadi, spostandosi per l'Europa e l'Asia hanno preso il meglio della musica e della danza delle diverse culture.
Il flamenco serve anche come espressione dell'anima e come formazione dell'essere. Geneticamente parlando, abbiamo la nostra parte femminile e maschile. Cioè la sensualità femminile e la forza maschile dentro di ciascuno di noi. La musica e la danza flamenca è capace di dare espressione a questi due elementi della nostra personalità.
La ricerca di Graciela Forzatti attraverso il flamenco si concentra principalmente sul livello di benessere del corpo e dell'anima. Mira a fare emergere diverse emozioni e a sviluppare le nostre parti nascoste, utilizzando questo strumento per la crescita personale e come un elemento in più per il nostro bagaglio culturale.
Scarpe normali o con tacchi / non sono ammesse scarpe di flamenco con chiodi

Professori: Graciela Forzatti

Graciela Forzatti è nata a Buenos Aires e attualmente vive a Vervio in Valtellina.
In Argentina inizia da molto piccola a frequentare lezioni accademiche di danza classica, classica spagnola, tip tap, folklore argentino, tango e flamenco. Ha frequentato il conservatorio di teatro della città “La Plata” e l'università di arti sceniche di Buenos Aires. A Milano ha seguito la carriera quadriennale di Psicodramma Moreniano.
È cofondatrice della C.I.A.D (Confederazione Internazionale Americana della Danza) che tra l'altro lotta per una formazione più umanistica nella formazione dei professionisti della danza. In Argentina, a La Plata ha creato la E.D.A.E (Escuela de danzas y artes escenicas) dove, in collaborazione con altri colleghi, ha formato numerosi professionisti della danza e del teatro.
Attualmente insegna danza presso la Scuola Civica di Musica, Danza e Teatro, sede di Cepina. È coreografa della promozione di ginnastica Ritmica della provincia di Sondrio e insegna teatro in diverse scuole dell'Alta Valtellina. Attualmente conduce un progetto di teatro nella scuola di danza ArtEMovimento di Martina Medde.

  • This event is suitable for A patire da 14

  • Adatto a famiglie

Scarpe: Scarpe con tacco

Età: 8-14, A patire da 14

Luoghi

Via da Mez, Poschiavo, Svizzera

Share

sabato, dalle 17:15 alle 18:15

Hip Hop / Afro-Dancehall / Reggaeton

details

Corso di assaggio di hip hop, afro-dancehall e reggaeton basato sulla tecnica, sul linguaggio del corpo, sul riscaldamento e soprattutto il divertimento. Per Siskofly, prima di tutto viene il divertimento.

Professori: Siskofly

All'anagrafe Nonny, in arte Siskofly, egli è un ballerino coreografo del ritmo Urban Street dance: hip hop, afro-dancehall e reggaeton. Nato in Ghana, è cresciuto in Italia. Vive della musica e della danza, ed è direttore artistico della sua scuola di danza "La nuova era" con sede a Tirano e Sondrio. Lavora inoltre come DJ e vocalist.

  • This event is suitable for A patire da 14

  • Adatto a famiglie

Scarpe: Scarpe di strada

Età: 8-14, A patire da 14

Luoghi

Via da Mez, Poschiavo, Svizzera

Share

sabato, dalle 20:30 alle 21:45

"Benkadi" e "Il ragazzo e il leone"

details

Danze, musiche, canti e racconti dall'Africa

Danza: Sisters of another Mother (Ursula Bucher, Natalie Cereghetti, Anna Colombo, Michelle Naroyan, Nathalie Nevo, Cristiana Zenari)
Musica live: Karamoko "Baba" Diarra e Aguibou Diabate
Teatro: laboratorio teatrale per adolescenti Pgi (Emma Capelli, Maica Marchesi, Simone Moiser, Gabriele Passini, Giacomo Sardano, Alice Tuena), condotto dalla compagnia inauDita di Brusio (Begoña Feijoo Fariña e Chiara Balsarini)
Spettacolo in collaborazione con la Pro Grigioni Italiano

"Il ragazzo e il leone". Un racconto africano che narra dell'amicizia tra un ragazzo e un leone. Un'amicizia non scontata, perché l'uomo da sempre caccia il leone e il leone caccia la mandria di bufali del villaggio. Un'amicizia che cresce piano piano: saranno lealtà, rispetto e riconoscenza a solidificare il legame tra il ragazzo e il leone.

La compagnia inauDita
è stata fondata nel 2015 da Chiara Balsarini e Begoña Feijoo Fariña a Brusio, in Valposchiavo. Particolarmente attenta alle tematiche legate al territorio del Grigioni italiano, sviluppa il proprio lavoro di ricerca teatrale nella creazione di opere inedite. La compagnia inauDita è attiva nel campo della didattica teatrale, collaborando fra gli altri con la Pro Grigioni Italiano.

Cristiana Zenari
si diploma in teatro-danza e danza contemporanea. Incantata dalla musica e tradizione africana, inizia una formazione in Francia con l’etno-musicologa Claude Ducaillot per poi diplomarsi alla Afro Dance School di Pierre Mathas e Prosper N’Kouri. Approfondisce vari stili di danza africana in soggiorni al Ballet Bougarabou del Senegal e frequentando numerosi stages con il gruppo Farafina, Irène Tassembedo, Nomsa Manaka, Saf-Sap e vari altri artisti dalla Guinea, Burkina Faso, Benin, Congo, Costa d’Avorio, Senegal, Sudafrica. Ha preso parte a spettacoli del gruppo di Pierre Mathas e Prosper Nkouri e dei Saf-Sap, oltre che a mettere in scena i propri. Oltre ad occuparsi di danza africana è co-fondatrice della compagnia Teatro Danzabile e collabora al Festival Orme.

I musicisti
Aguibou Diabaté
È djembéfola e polistrumentista guineano, proviene da una nota famiglia di griot. Inizia giovanissimo la sua formazione professionale presso Djeli-Taa, apprendendo il linguaggio tradizionale del djembé e l’arte del racconto dall’anziano maestro Souleymane Condé. Diviene membro del balletto “Gbassikolo”, suona con Laurent Camara e Lamine Youl Diabate.
Trasferitosi in Senegal, si esibisce per 6 anni nella nota compagnia di teatro-danza “Bougarabou Ballet”.
Con la famiglia Diabaté ha all’attivo 4 cd. Attualmente vive a Milano, dove insegna percussioni e ha fondato il gruppo musicale Ankatà, che si è esibito in Italia, Spagna e Svizzera. Accompagna corsi di danza africana sia in Italia che in Svizzera.

Karamoko “Baba” Diarra
Originario del Burkina Faso, di famiglia griot, è al suo interno che inizia la sua formazione con Kassoum e Samana Diarra.
Ha collaborato con diverse formazioni in Burkina Faso e, dal 2002 al 2005, fa parte del gruppo di Landaya di Zoumana Dembele, con il quale incide un cd e parte in tournée in Francia. Dal 2004 fa parte del noto gruppo Parissi, fondato da Harouna Dembele, artista di fama internazionale, con il quale incide due cd e partecipa a festival e concerti in Italia, Francia, Svizzera, Repubblica Ceca, Colombia e Messico. Attualmente vive e lavora a Milano, dove ha collaborato con diversi gruppi e fondato Metrobrousse e il Baba Diarra Trio. Insegna percussioni e accompagna corsi di danza africana sia in Italia che in Svizzera e Francia.

  • Adatto a famiglie

Luoghi

Piazza Comunale, Poschiavo, Svizzera

sabato, dalle 21:45 alle 00:00

Tutti in pista!

details

La festacontinua con il DJ Siskofly

Luoghi

Piazza Comunale, Poschiavo, Svizzera